Avete presente la brace? Sì proprio quella, il fuoco senza fiamma prodotto dalla carbonella o dai legni accesi, che lentamente prende vita e ci fa pregustare tutto ciò che arriverà. E poi beh, il fuoco fuoco. Quello che arde, intenso e vivo. Sì, ci siamo capiti, inutile che ve lo spieghi ulteriormente. Ma cosa c’entrano questi due elementi con le nuove BMW R 12 e R 12 nineT? Stay with me, che ora ve lo racconto.

Siamo nelle Marche, più precisamente a Loreto e, proprio da qui, parte il nostro viaggio alla scoperta dei nuovi modelli della famiglia Heritage di BMW Motorrad. Le gemelle eterozigote che stavamo aspettando: una Classic Cruiser, per una guida più rilassata e godereccia, e una Classic Roadster per scorrazzate più dinamiche e pimpanti. E proprio mentre aspettiamo di salire in sella e conoscerle meglio, ci troviamo davanti alla brace di Errico Recanati, patron di Ristorante Andreina, dove tradizione e innovazione si incontrano in Una storia primordiale proiettata nel futuro, pronti a vivere un’esperienza immersiva ricca di punti di contatto con le new entry della Casa di Monaco.

Un mix al quale BMW ci ha abituati bene negli ultimi 10 anni, con la nascita della gamma R nineT prima e con l’arrivo della stirpe R 18 dopo. Ed è proprio qui che le nuove R 12 e R 12 nineT si inseriscono. 

Chiudete gli occhi. You can feel it.

Una questione di famiglia 

Alla tradizione non si rinuncia. Anzi, spesso è un punto di partenza imprescindibile. Le nuove BMW R 12 e R 12 nineT conservano tutto lo stile classic di famiglia, pur evolvendosi tecnicamente: il nuovo telaio principale tubolare in acciaio a ponte sostituisce quello della precedente serie R nineT, composto da un telaio principale anteriore e uno principale posteriore. Meno peso e aspetto più minimal. E poi c’è lui, l’icona delle icone: il motore boxer a 2 cilindri da 1.170cc raffreddato ad aria/olio con trasmissione a cardano, che si aggiorna e sfrutta un nuovo airbox, allocato sotto la sella.

Lo stesso percorso che ritroviamo anche nella cucina di Errico, che fa tesoro della storia di famiglia del ristorante, aperto dalla nonna Andreina nel 1959 per assecondare le numerose richieste dei cacciatori di zona che volevano cucinare allo spiedo la loro selvaggina. Diventa così un punto di riferimento per la cottura alla brace. Errico qui ci cresce, sente il fuoco dentro e traduce in un’espressione culinaria d’avanguardia tutto ciò che ha ereditato e sapientemente custodito. La semplificazione è la chiave del successo della sua cucina neo-rurale, che nel 2013 si è aggiudicata la prima Stella Michelin.

La brace: BMW R 12 

Il mio viaggio esperienziale nelle new entry della famiglia Heritage parte proprio dalla BMW R 12, la Classic Roadster che ti invita a godere del viaggio, a cogliere ogni dettaglio, ad assaporare in ogni momento lo Spirit of Easy di cui porta bandiera. È la sorella morbida, quella tranquillona. Il modello, completamente nuovo, ha una seduta più bassa, il manubrio largo, le pedane avanzate e la ruota anteriore da 19”, per un’impostazione di guida assolutamente casual cruising. Si lascia guidare che è un piacere, ma con i suoi 95 cv e 110 Nm di coppia massima è in grado di soddisfare anche quel desiderio che ci fa “prudere” il polso destro: le modalità di marcia ROLL e ROCK ti permettono di passare da una guida più rilassata a una più dinamica in un bit, tramite il tasto dei riding modes presente sul manubrio.

Se poi all’accensione la mappa è impostata su ROCK, il movimento del boxer che scalcia vi lascerà un piacevole gusto di soddisfazione. Il momento in assoluto più godurioso, infatti, è quando R12 è in marcia ROCK al minimo. 

Sempre generoso, il boxer, non mette mai in difficoltà e permette di rimanere su marce più alte anche a regimi inferiori, senza strappi e garantendo sempre prontezza di riflessi. 

Ora avete capito perché “la brace”… right?

Ed è come quella di Errico. Un metodo dal sapore antico che lui porta a note inedite, rivoluzionarie e carismatiche. 

Il fuoco: R 12 nineT

Sali in sella a R 12 nineT e ti accorgi subito che è una moto completamente diversa dalla precedente. Il serbatoio è più corto e più stretto nella parte posteriore, avvicinando la seduta al manubrio e aumentando allo stesso tempo l’angolo di piega delle gambe, per un’impostazione di guida più caricata sull’anteriore e dal gusto più sporty.

Ciò che non cambia è la sua sete di fisicità: dalle il tuo corpo e lei danzerà tra le curve in modo impeccabile. È solida, stabile, e segue le traiettorie con precisione.

A differenza della sorella, la R 12 nineT ci regala un po’ più di potenza. Il motore boxer, che condivide con la R 12, qui eroga una 109 cv a 115 Nm di coppia massima. In definitiva, una Classic Roadster ideale per scorrazzate tranquille ma che, nelle giornate più maliziose, consente di alzare l’asticella e aumentare il lato fun della guida. 

Sale in crescendo e si alimenta, proprio come il fuoco che Errico utilizza nella sua cucina per reinterpretarne l’essenza.

R 12 e R 12 nineT: pillole

  • Design classico e purista in stile roadster e cruiser. R 12 nineT è dotata di due strumenti analogici circolari per la velocità e i giri motore, mentre R 12 si limita al tachimetro, ma il contagiri può essere aggiunto con accessori originali BMW Motorcycle. Sono dotate di presa USB-C e 12 V. Il serbatoio della R 12 ricorda i toaster tanks dei modelli BMW /5 degli anni Settanta. Come optional è disponibile la strumentazione digitale.
  • Progettate per la personalizzazione: R 12 e R 12 nineT sono la tela perfetta per dare sfogo alla propria creatività e avere una moto che rispecchi e pieno il proprio stile, grazie agli accessori originali BMW Motorrad.
  • Tre opzioni di verniciatura. R 12 nineT: vernice base Blackstorm metallizzato. Colore supplementare Sanremo Green metallizzato. Option 719 “Aluminium” in alluminio spazzolato / vernice nera notte. R 12: Vernice di base Blackstorm metallizzato opaco. Colore supplementare Rosso Avventurina metallizzato. Option 719 “Thorium” in Avus Silver metallic.

  • Modalità di guida standard “Rain”, “Road” e “Dynamic” nel modello R 12 nineT e “Roll” e “Rock” nel modello R 12.
  • ABS Pro e DTC di serie.
  • Sistema Keyless ride di serie.
  • Disponibili nella versione depotenziata A2 con 48 cv (35 kw) e 98 Nm di coppia massima.
  • Prezzi: R 12 nineT è in vendita a partire da € 18.950, R 12 da € 15.900. Per entrambe, come da tradizione BMW, con messa in strada, primo tagliando incluso e quattro anni di garanzia.

Pacchetti disponibili:

  • Pacchetto comfort: hill start control, cambio elettroassistito, manopole riscaldabili e cruise control, sia su R 12 che su R 12 nineT. Prezzo € 1.090.
  • Pacchetto Estetico Classic (solo R 12 nineT): copertura testata cilindri, copertura bobina di accensione, tappo serbatoio olio, lettering 719. 
  • Pacchetto Estetico Shadow (solo R 12): copertura testata cilindri, copertura bobina di accensione, tappo serbatoio olio, lettering 719.
  • Pacchetto Estetico Shadow II (R 12 nineT e R 12): leva freno anteriore, leva frizione, cover serbatoio di espansione, pedana pilota regolabile, specchietti manubrio.
  • Style Option 719 Thorium (solo R 12): colorazione 719 Avus Silver Metallic, sella 719, terminale di scarico di design, pacchetto estetico Shadow, pacchetto estetico Shadow II. € 2.270.
  • Style Option 719 Alluminium (solo R 12 nineT): colorazione 719 Alluminium, single seat, pacchetto estetico Classic, pacchetto estetico Shadow II, parabrezza in alluminio. € 2.270.

Dulcis in fundo

La nostra cena tra brace e fuoco da Ristorante Andreina, fra tradizione e innovazione. Se passate da Loreto, regalatevi questa esperienza!