Dopo aver presentato a livello EMEA la nuova Volvo XC40 Recharge, la prima auto Full Electric di Volvo, il Volvo Studio di Milano si prepara per un 2020 all’insegna di eventi di musica, arte e design con un comune denominatore: la sostenibilità.

Anche per il 2020 il Volvo Studio Milano  ha in programma eventi centrati sui temi Arts, Design, Music e Taste fondati sui valori forti del brand, in primis quello della Sostenibilità, impegno globale e motivazione ultima della strategia di elettrificazione che il brand sta portando avanti.

Le attività previste porteranno l’attenzione anche sugli altri valori caratterizzanti del marchio: Sicurezza e Centralità della Persona.

La stagione 2020 del Volvo Studio Milano si è aperta con il ciclo Volvo Studio Milano for Arts attraverso gli Art Encounters, format di appuntamenti dedicati all’arte moderna e contemporanea che grazie alla rassegna Six Steps Forward For One Step Back guarda con prospettive inconsuete al valore della sostenibilità, in linea con le priorità di comunicazione di Volvo Cars. Il titolo della rassegna si rifà all’espressione della lingua inglese one step forward, two steps back (utilizzata per esprimere la difficoltà nel compiere una determinata azione) e dichiara l’obiettivo degli incontri, che è quello di compiere un deciso passo in avanti, a dispetto di ogni incertezza, verso nuovi modi di vivere il nostro pianeta in modo più sostenibile creando al contempo un’occasione di confronto di idee sulla relazione fra arte e ambiente.

Altro ruolo importante nella programmazione 2020 è ricoperto dal ciclo Volvo Studio Milano for Music, con il nuovo progetto Electric Sound Studio dedicato all’universo della musica elettronica nella sua migliore espressione, pensato per sottolinea in modo creativo e provocatorio, in perfetto stile del marchio, l’impegno di Volvo sul fronte dell’Elettrificazione in chiave Sostenibilità.

Dal 14 febbraio al 28 maggio 2020 si terranno quattro concerti con protagonisti alcuni dei nomi più importanti del panorama della musica elettronica nazionale e internazionale. Si comincia il 14 febbraio con Daddy G (Massive Attack); poi in programma il 18 marzo Andy_Bluevertigo, il 22 aprile Andy Smith (Portishead), per chiudere il 28 maggio con Planet Funk, che si esibiranno nella cornice del parco botanico contemporaneo BAM – Biblioteca degli Alberi Milano.

Confermati anche per il 2020 gli appuntamenti con Piano City Milano, uno dei più grandi festival musicali del mondo per numero di concerti e affluenza di pubblico, nonché e primo festival diffuso della città di Milano, e JAZZMI, il festival musicale che racconta l’universo del jazz in tutte le sue declinazioni. Volvo Car Italia darà un contributo sostanziale alla manifestazione riproponendo il contest Jam the Future – Music For the Planet per la valorizzazione di giovani talenti jazzistici under 30, un progetto innovativo lanciato lo scorso anno e pensato per dare alla partnership con il festival contenuti il più possibile in linea con i valori del brand svedese.