La seconda edizione del Concorso di Eleganza “Lamborghini & Design” vede la Lamborghini 350 GT del 1964, telaio #102, vincere il premio Best in Show.

Sono state 36 le Lamborghini prodotte tra il 1964 ed il 2001, con l’aggiunta di alcuni esemplari moderni, a partecipare alla seconda edizione del “Lamborghini & Design” – Concorso di Eleganza. La manifestazione, organizzata dal Polo Storico di Lamborghini, si è svolta dal 19 al 21 settembre tra Venezia a Trieste e ha reso omaggio al genio creativo del grande architetto italiano Gae Aulenti (1927-2012), nata poco lontano da Trieste e internazionalmente conosciuta per aver rappresentato il design e l’architettura “Made in Italy” in tutto il mondo.

Le vetture, dopo essere partite da Venezia e aver percorso circa 200 chilometri, sono arrivate venerdì a Portopiccolo di Trieste, dove sono state esposte al pubblico nelle tre piazzette principali in riva al mare. Il sabato mattina sono state giudicate da un selezionato gruppo di giudici internazionali, profondi conoscitori e appassionati del marchio del Toro.

Nel pomeriggio di sabato, mentre la giuria elaborava i risultati in vista della premiazione della sera, i partecipanti si sono diretti verso Trieste per il bagno di folla in Piazza Unità di Italia, letteralmente invasa dal pubblico, ansioso e felice di poter ammirare da vicino un’importante fetta di storia dell’automobilismo italiano.

Il raduno è poi continuato sulle strade della storica gara in salita Trieste – Opicina e, dopo essere entrato in Slovenia, è terminato con il ritorno a Portopiccolo dopo aver percorso 62 chilometri di strade molto guidate e perfette per offrire il giusto piacere di guida ai proprietari delle Lamborghini.

La sera, dopo il racconto di alcuni momenti della vita e delle opere di Gae Aulenti a cura di Nina Artioli, responsabile dell’Archivio e nipote dell’architetto, è avvenuta la premiazione. I giudici hanno assegnato il titolo di Best in Show alla Lamborghini 350 GT, telaio #102, di proprietà di un collezionista svizzero, vincitrice della classe A “Front Engine Dawn”. La vettura, restaurata con la massima cura e nell’assoluto rispetto dell’originalità, è uno dei pilastri della storia Lamborghini. È stata, all’epoca, la prima automobile realizzata dalla Lamborghini venduta ad un cliente privato. La 350 GT #102 è oggi, tra l’altro, anche la più antica Lamborghini “di serie” esistente.

A completare l’esposizione, in uno spazio a loro riservato, 8 motociclette Ducati a rappresentare la storia e l’evoluzione sportiva e stradale della casa di Borgo Panigale, dal 1946 ad oggi. Capostipite la Cucciolo del 1946, affiancata dalle Ducati 65, 1952, 125 TV, 1960, Darmah 900, 1978, Mike Hailwood Replica 1997, Monster 900, 1994, 996 Giallo, 2000, e la contemporanea Panigale 25° Anniversario.