Le iconiche Scrambler della casa di Borgo Panigale si rifanno il look e per il 2022 vengono introdotte alcune delle novità che ci erano state anticipate, sotto forma di concept, a Eicma 2019. Ecco le novità di Scrambler Ducati, tra restyling e new entry.

L’attesa non si è prolungata troppo e, proprio durante il secondo episodio della Ducati World Premiere 2022, la casa di Borgo Panigale alza il velo sulle novità che riguardano la gamma della Land of Joy: parliamo della versione tribute della 1100 e della nuova versione Urban Motard su base 800, della quale avevamo visto il “concept” durante Eicma nel 2019.

La Scrambler 1100 Tribute Pro nasce per gli asppassionati del modern-classic, con chiari elmenti iconici Ducati anni ’70 come la colorazione Giallo Ocra della livrea, il logo Ducati dell’ epoca disegnato da Giugiaro, cerchi a raggi di colore nero, specchietto tondo e sella marrone con cuciture dedicate.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, troviamo un motore da 1079 cm3 che eroga una potenza di 86 cv a 7500 giri/minuto e una coppia di 9,2 kgm a 4.750 giri/minuto, che la Casa dichiara essere generosa fin dai bassi regimi. L’equipaggiamento di serie comprende tre riding mode( Active, Journey e City), ognuno dei quali è abbinato a diversi power mode e traction control, manubrio largo per una posizione di guida rilassante, ruote a raggi da “18 all’anteriore e da “17 al posteriore, abs Bosch cornering e faro led con cornice X che la rende inconfondibile.

La Scrambler Urban Motard è fatta invece per la grande metropoli, in un connubio di “fun”, stile e sportività.

Disponibile nella colorazione bianco e rosso (Star White Silk e il Rosso Ducati GP ’19) con grafiche ispirate ai graffiti e la street art, sfoggia tutto il suo carattere motard nei dettagli: parafango anteriore alto, ruote a raggi da “17, sella piatta e tabelle portanumero laterali.

Parlando di caratteristiche tecniche, la Urban Motard è dotata di un motore bicilindrico da 803 cm3 con distribuzione desmodromica che eroga 73 cv a 8250 giri/minuto, promettendo prestazioni ottimali e rendendola agile nel traffico e nei percorsi ricchi di curve; come la “sorella” è dotata di abs Bosch cornering e il faro led anteriore e full led posteriore.

Tutti modelli Scrambler sono inoltre predisposti per il Ducati Multimedia System (DSM) per il collegamento della moto allo smartphone tramite bluetooth, (con presa usb sotto la sella di serie) e sono disponibili nella versioni 35kw per possesori delle patenti A2, con incentivi dedicati per far sognare anche i più giovani.

Ti piace Wheelz?

Supportaci con un caffè!Supportaci con un caffè!