Se cercate sul dizionario la definizione di Glam quello che troverete è affascinante, elegante, alla moda.

Sposiamo la causa? Bè, diciamo a modo nostro. Cos’è Glam per noi?

Di certo, non si riduce tutto a come ti vesti o come appari. Glam è più una dimensione interiore, dove il compromesso per adeguarsi a tutto ciò che è imposto dall’esterno, dagli altri, dai social non ci piace granché. Glam è l’essenza, il mondo in cui ognuno di noi trova il tempo perfetto, la sinfonia giusta, il proprio rispettoso e insindacabile modo d’essere in un mondo in cui unicità, autenticità e identità sono i lussi più grandi ai quali abbeverarsi e dai quali lasciarsi appagare. 

Glam è la scoperta di luoghi fuori dalle rotte canoniche e dal sapore semplice, senza fronzoli e sovrastrutture. È un immaginario che brilla di luce propria e non si adatta a nessuno schema preesistente. Glam è la voce trasgressiva di chi sta fuori dal coro, ma canta in armonia. È la tendenza controtendenza che, senza imposizione alcuna, lascia il segno.  

It’s time to sparkle. Welcome to the Glam Issue