È iniziato Febbraio, indiscutibilmente

il mese più strano di tutti.

È corto e concentrato come un buon caffè. È quello che ogni quattro anni spariglia le carte, cambia la propria durata e ti spara come un razzo nel bel mezzo di un anno bisestile (astenersi scaramantici…) al sol fine di mantenere sincronizzate festività e celebrazioni con i cicli naturali della Terra. 

È il mese dal carattere più invernale, lontano quanto basta tanto dal calore del Natale, quanto dal tepore primaverile. Il suo nome proviene dal latino februarius, che a sua volta deriva dall’aggettivo februus e significa “purificante”, “che purifica”. Febbraio è anche il mese dell’Acquario, il segno più fuorischema, visionario e proiettato al futuro di tutto lo zodiaco. Poi metteteci le maschere di Carnevale (e quelle di San Valentino), e il quadro è completo…

Insomma, Febbraio è Weird. Perché? Perché a Febbraio tutto può essere il contrario di tutto. Il suo motto potrebbe recitare qualcosa come non conta quanto a lungo, ma quanto intensamente vivi

E allora, Signore e Signori, benvenuti nella Weird Issue di Wheelz, quella delle cose che non ti aspetti e che ti lasciano a bocca aperta, in bilico tra lo stupore e il ma perché non l’ho scoperto prima?. È la celebrazione di chi ha avuto l’intuizione, il coraggio e la follia di spingersi oltre. Non preparatevi, non serve: basta vivere.