Durante la consueta presentazione Honda pre-EICMA, la sera prima dell’inizio della manifestazione, a fare da cornice alla grande protagonista della serata, la Honda CBR1000RR, ci hanno pensato la CMX 500 Rebel e la sportiva CB1000R che per il nuovo anno vengono aggiornate a più livelli.

Lo sviluppo della nuova Rebel è iniziato negli Stati Uniti con l’obiettivo di accendere la fantasia dei giovani motociclisti in modo diverso rispetto all’approccio adottato per le moto cruiser. Per i giovani che si avvicinano alle due ruote, infatti, la moto è più di un semplice mezzo di trasporto. La motocicletta deve essere in grado di rappresentare uno stile di vita, un’attitudine, e consentire al proprietario di esprimere la propria personalità

Seguendo queste linee guida ha preso forma il progetto CMX 500 Rebel, una custom compatta con motore bicilindrico parallelo da 471cc, che si guida anche con patente A2. È snella e con la sella bassa in stile “bobber”, comoda e neutra nelle reazioni, caratterizzata da una posizione di guida con le braccia moderatamente distese e le pedane poco avanzate per non affaticare la schiena e regalare un feeling di pieno controllo a qualsiasi velocità. È accogliente per tutti i tipi di piloti. Il telaio in tubi di acciaio è parte integrante dello stile originale ma sobrio della Rebel. Si tratta di una moto caratterizzata da semplicità e purezza e che ha un occhio di riguardo per il mondo custom e della customizzazione.

2020 HONDA REBEL

Per il 2020 si rinnova con sospensioni rivisitate in grado di offrire maggiore comfort e praticità. Le luci ora sono full-LED, compresi gli indicatori di direzione. Monta un nuovo indicatore della marcia inserita, frizione assistita con anti-saltellamento e una sella più confortevole. Un nuovo sistema di scarico con sensore LAF contribuisce a garantire la conformità alla normativa Euro5. Inoltre, al modello base si affianca la versione “S”, dotata di un equipaggiamento che prevede una piccola carenatura intorno al faro, forcella con soffietti copristeli in gomma nera e una sella con cuciture a diamante.

Per il modello 2020 la linea di accessori è stata ampliata, con l’introduzione del nuovo portapacchi posteriore, dello schienalino, dei tank pad, della mascherina davanti alla strumentazione, e delle borse laterali in nylon oltre a quelle in pelle già esistenti.

2020 HONDA REBEL

Per l’Italia la CMX500 Rebel 2020 è disponibile nelle seguenti colorazioni: Matt Jeans Blue Metallic, Graphite Black, Matte Axis Grey Metallic (solo versione “S”).

Nel 2018 l’amatissima naked sportiva Honda CB1000R è rinata con uno styling minimalista e accattivante ispirato alle moderne café racer. Inizialmente tutti gli appassionati fedeli al marchio, che ricercavano prestazioni massime, sono rimasti spiazzati e hanno storto il naso alla vista del nuovo progetto Honda: una moto che sembrava essere incentrata soprattutto sull’estetica e sullo stile. La nuova Honda CB1000R si è allontanata dallo stile “streetfighter RR” per abbracciare quello Neo Sports Café. Tuttavia è bastato leggere la scheda tecnica per capire che oltre all’estetica Honda era riuscita a produrre una moto migliore anche dal punto di vista delle prestazioni.

Il motore 4 cilindri in linea ha guadagnato 20 CV e 5 Nm, arrivando a ben 145 CV di picco e 104 Nm di coppia massima. La moto è stata equipaggiata con comando del gas Throttle by Wire associato ad una gestione elettronica del motore con 4 Riding Mode di cui una completamente personalizzabile. Altre caratteristiche tecniche degne di nota sono il telaio in acciaio, le sospensioni Showa e l’impianto frenante con pinze ad attacco radiale. Inoltre la versione plus è dotata di Quickshifter e manopole riscaldabili ed è accessoriata con dettagli pregiati in metallo che arricchiscono ulteriormente il livello di stile della moto.
La CB1000R è il connubio perfetto tra tecnologia e personalità, una moto che si distingue dalla massa delle maxi naked di derivazione sportiva senza rinunciare alle prestazioni.

Per il 2020 l’ammiraglia della gamma Neo Sports Café riceve mirati ritocchi all’estetica. All’avantreno le piastre di sterzo e i risers del manubrio sono ora neri, così come la cornice del faro anteriore, in nero opaco. Cambia anche il colore delle flange dei dischi anteriori, in silver, nonché della molla del monoammortizzatore e del monobraccio, neri. Infine, sulla parte superiore del serbatoio, longitudinalmente, una striscia silver dà un ulteriore tocco sportivo.