Dopo le W800 Street e W800 Cafe, arriva la W800 nella sua versione più classica ispirata alla W1 del 1966. A spingerla è lo stesso bicilindrico parallelo da 773 cc, raffreddato ad aria, con potenza di 48 CV.

Nel 2019 Kawasaki ha presentato il grande ritorno dell’iconica W800 con due versioni: la W800 Street e la W800 Cafe. Dal 2020 la gamma “W” della casa di Akashi si allarga con l’ingresso della nuova W800, appena presentata al Tokyo Motor Show e a breve protagonista della 77° edizione di Eicma, a Milano.

Le dimensioni

Le novità ciclistiche che conferiscono alla W800 una sensazione di guida più classicheggiante partono direttamente dal telaio, a tubi di diametro maggiore, la forcella anteriore di diametro maggiore – 41mm – e cerchi di diametro maggiore: la ruota anteriore misura 19″ mentre quella posteriore 18″. Diverso anche il manubrio, che nella versione W800 Street è rialzato mentre nella W800 Cafe assume una connotazione più sportiva e caricata sull’anteriore, mentre sulla W800 consente al pilota una posizione di guida rilassata.

Infine, la sella: lunga e dal profilo “tuck and roll”, è molto spaziosa e confortevole sia per il pilota che per il passeggero.
L’imbottitura della parte anteriore è modellata al fine di toccare terra con i piedi più facilmente. 

Look vintage e accattivante

Il carattere estetico della W800 2020 è sicuramente il più classicheggiante della gamma W di Kawasaki, e riporta dettagli di stile in più rispetto alle sorelle W800 Street e Cafe: la colorazione del motore argentea (nera nelle altre due), il contrasto tra gli emblemi cromati e la vernice brillante del serbatoio, le protezioni laterali sul serbatoio.

Anche la strumentazione gioca un ruolo fondamentale nel conferire un total look tradizionale. Contachilometri e tachimetro sono separati: il primo è completato da un semplice schermo LCD dal design minimale, mentre il secondo riunisce le spie di servizio per visualizzare tutte le informazioni necessarie.

Infine, le luci: il faro anteriore tondo a LED dona un mix di design retrò e moderno ed è dotato di sei camere (quattro per gli anabbaglianti e due per gli abbaglianti) e gli indicatori di direzione arancioni e dalla forma tonda sono tipicamente classic.

In più, rispetto alle altre due versioni, la W800 è dotata di cavalletto centrale di serie.

Meccanica e Tecnologia

Il motore bicilindrico parallelo da 773 cc, raffreddato ad aria, con potenza di 48 CV a 6.000 giri e coppia di 62,9 Nm a 4.800 giri è ora conforme requisiti Euro 4 ed è già omologata Euro 5. Nuovi i freni a disco anteriori e posteriori ( 320mm/ 270mm) con pinze a doppio pistoncino e Abs di serie migliorato. Presente anche la frizione antisaltellamento, utile a stabilizzare il posteriore in caso di scalate di marcia leggermente più brusche.