Ceo e Founder di South Garage Motor Company, è il protagonista della prima video-intervista firmata Wheelz. Dagli esordi di Eicma, nel 2012, all’apertura della più grande concessionaria Triumph d’Europa, per lui il mondo Special è “passione e visione imprenditoriale”…

… “E capacità tecniche e creative – afferma Carucci nel corso della nostra intervista – grazie alle quali la realtà South Garage si è imposta sulla scena custom europea”. Stiamo chiacchierando degli eventi che animano questo mondo, quelli che contano: per lui ci sono Wheels&Waves, a Biarritz, e The Bikeshed a Londra. Immancabili; e poi ci sono le competizioni del circuito di drag race Sultan of Sprint, nel corso delle quali si misurano le capacità tecniche, il gusto stilistico, l’approccio con le dinamiche di una corsa. “A Glemseck come a Monza e a Montlery ci si misura in modo concreto, tangibile, uno contro l’altro – aggiunge – un palcoscenico che ha legittimato il nostro marchio in Europa”.

Comincia nel 2012 la storia “ufficiale” di South Garage Motor Company, con quella Kelevra, ossia la special su base Ducati Monster S4R che all’Eicma dello stesso anno fu premiata come Best Cafe Racer, che cancellò il confine tra passione e professione, una sfida intrapresa con lucidità e senso economico fin dall’esordio; e con una visione ben chiara e personale di ciò che significa ‘custom’.

Ce lo conferma lui stesso quando afferma che “non tutto si può fare ma si possono fare grandi cose con buon senso.” Stravolgere senza sconvolgere, costantemente alla ricerca del bello, del ben fatto, sono tra i valori fondamentali della storia di South Garage.
E pensare che tutto è cominciato da un gruppo di appassionati di moto e di esclusività, al tempo in cui con il termine ‘cafe racer’ si indicava uno stile ben preciso. Oggi quello stesso termine è sdoganato, è diventato un mondo. 

Quello stesso tempo che ha visto nascere il Moto Quartiere, a Milano, “un punto di partenza fondamentale per South Garage Motor Company”: eh sì, nel 2013 l’Atelier ha affondato le sue radici proprio in quel quartiere, accanto a nomi come Deus Ex Machina, Bull Frog, KD Store.

Insomma, di acqua sotto i ponti ne è passata e la ‘visione’ personale, tra passione e business, di Giuseppe Carucci lo ha condotto, pochi mesi fa, ad inaugurare la più grande concessionaria Triumph d’Europa, 3.000 metri quadri in costante evoluzione: ci sono le moto, c’è un’officina pazzesca, ci sarà un bistrot; ma soprattutto, all’interno dello store si ritrovano tutte le competenze e il gusto di chi ha saputo tradurre una passione in professione.