Moto Guzzi ha presentato a Eicma 2019 le novità della gamma 2020: la V7 III Racer 10th anniversary, la V7 III Stone S e la grande viaggiatrice V85 TT Travel.

Nel 2010 Moto Guzzi ha presentato la più sportiva della gamma V7, la V7 Racer; oggi la casa italiana celebra il decimo anniversario annunciando una nuova versione in edizione numerata. La nuova Moto Guzzi V7 III Racer 10th Anniversary è caratterizzata da linee più aggressive e sportive e da elementi di pregio. Il nuovo cupolino con parabrezza incorporato in pieno stile Café Racer ospita il nuovo faro full LED e si distingue per una grintosa grafica dedicata di colore rosso. Luce posteriore e indicatori di direzione sono anch’essi a LED; questi elementi conferiscono un look moderno e dinamico, confermato anche dal parafango posteriore più rastremato e filante, e dagli specchietti retrovisori montati alle estremità del manubrio. Rimangono il telaio e il forcellone verniciati nel colore “Rosso Corsa”, i semi manubri, il serbatoio con cinghia in cuoio, che torna ad essere cromato, e le tabelle portanumero, già personalizzate con il numero “7” e la consueta bordatura rossa con dettaglio Tricolore. Gli elementi di pregio che rendono unica la nuova V7 III Racer sono senza dubbio le pedane arretrate regolabili ricavate dal pieno, il perno di sterzo alleggerito e la protezione della piastra di sterzo. In più punti della moto troviamo dell’alluminio anodizzato nero, mentre la sella con la classica gobba, omologata per 2 persone, riprende la grafica del cupolino.

Debutta anche una nuova versione speciale della V7 III Stone, la V7 III Stone S, prodotta il soli 750 esemplari (numero che evoca la cilindrata). La S della denominazione richiama ovviamente alla sportività e alle moto più sportive degli anni Settanta, come la 750 S e la V7 Sport. Seguendo la tradizione questa versione esclusiva è caratterizzata da uno stile essenziale e da una forte propensione alla personalizzazione.

Il serbatoio cromato satinato, fasciato superiormente da una cinghia in cuoio nero, la fanaleria full LED, i numerosi dettagli rossi, tra cui l’Aquila sui lati del serbatoio, l’incisione sul riser del manubrio del numero di serie, gli specchi retrovisori “bar end” sono i principali elementi che contraddistinguono la V7 III Stone S. Altri dettagli degni di nota sono il tappo del serbatoio dotato di serratura in alluminio ricavato dal pieno anodizzato nero e la sella rivestita in Alcantara® idrorepellente.

Moto Guzzi V7 III Stone S e Moto Guzzi V7 III Racer 10th Anniversary montano anche i performanti pneumatici Dunlop Arrowmax Streetsmart, capaci di enfatizzare le qualità dinamiche del bicilindrico a V nella sua più recente e inedita interpretazione sportiva.

Ultima novità, ma non per importanza, è la Moto Guzzi V85 TT Travel, l’evoluzione naturale della V85 TT Standard. Con questo nuovo modello l’anima da viaggiatrice della V85 viene enfatizzata grazie all’allestimento di serie che comprende “motovaligie” in plastica e alluminio (la destra può ospitare un casco integrale), parabrezza alto e manopole riscaldabili.

Le caratteristiche tecniche vincenti di V85TT restano invariate, espressione di quella praticità e di quella facilità che hanno conquistato critica e pubblico. Questa versione pronta al viaggio senza bisogno di ulteriori accessori è infatti la risposta alle richieste dei Guzzisti più esigenti. L’avventura è dietro l’angolo e alla portata di tutti grazie ai 400km di autonomia e alle dotazioni elettroniche di eccellenza, in questo caso affiancate dalle manopole riscaldabili e dai faretti supplementari a LED, ma soprattutto dallo speciale allestimento Moto Guzzi MIA, piattaforma multimediale che permette di collegare lo smartphone al veicolo estendendo le funzioni della strumentazione.

Moto Guzzi V85 TT Travel è offerta nella esclusiva colorazione Sabbia Namib: il telaio grigio è abbinato al marrone chiaro opaco della carrozzeria, mentre il serbatoio e i fianchetti sono impreziositi da una grafica dedicata. I pneumatici Michelin Anakee Adventure ne sottolineano la attitudine al turismo avventuroso.