Per chi ancora non la conoscesse, vi presentiamo la “Signora” delle gare automobilistiche, la più antica d’Italia e la terza a livello mondiale tra quelle che ancora vengono disputate.

Fu organizzata per la prima volta nel 1906 da Automobile Club Milano, per i primi facoltosi possessori di auto che con audacia si sfidarono sulle ormai celebri strade che dal capoluogo lombardo portano alla città dei fiori. Dagli anni del secondo dopoguerra, fino alla sua definitiva interruzione nel 1973, la competizione attirò l’interesse di un pubblico sempre più vasto e tanti furono gli equipaggi che arrivarono anche da oltreoceano. Dal 2003 è stata riproposta in chiave di rievocazione storica per i tanti appassionati e collezionisti di auto d’epoca.

La XII edizione della rievocazione si è svolta dal 6 all’8 maggio 2021, organizzata da A.S.D. Club della Ruggine. Un’edizione importante, “un ricordo dei momenti ruggenti” per Maurizio Cavezzali, Presidente del Comitato Organizzatore. Definita come “un momento di rinascita per il mondo del motor sport” dal presidente di Automobile Club Milano, Geronimo La Russa essendo la prima manifestazione storico-motoristica dall’inizio della pandemia.

Oltre 700 km di percorso. Circa 75 le auto da sogno iscritte alla manifestazione. Più di 90 prove speciali, molte delle quali differenti rispetto agli anni passati, per rendere la gara ancora più coinvolgente e accattivante dal punto di vista sportivo per i piloti e co-piloti che si sono sfidati fino all’ultimo passaggio.

Come da tradizione, la manifestazione è partita il giovedì, con ritrovo all’Autodromo di Monza. Quest’anno, per la prima volta nella sua storia, l’evento ha dato il via al Campionato Italiano Grandi Eventi 2021 di ACI Sport, riservato alle gare di regolarità classica. Dopo le verifiche tecniche e i giri liberi, c’è stata la storica parata inaugurale lungo le vie del centro di Milano. Il venerdì la partenza della gara.

Tradizione, ma anche tante novità logistiche e sportive tra cui il tracciato,  che ha toccato per la prima volta il territorio delle Langhe. In serata arrivo sul lungo mare di Rapallo. Altra novità di quest’anno è stata l’esposizione delle vetture nella celebre piazzetta di Portofino. Sabato mattina la tradizionale partenza da Rapallo ha dato il via all’ultima tappa, quella più avvincente, durante la quale gli equipaggi hanno sostenuto le ultime prove speciali affrontato le insidiose curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo e del Melogno, per poi godersi un light lunch presso la prestigiosa cornice dello Yacht Club di Marina di Loano. La conclusione delle prove cronometrate è avvenuta all’interno dello storico Circuito di Ospedaletti, chiuso eccezionalmente per l’occasione. Poi l’arrivo a Sanremo, la celebre Città dei fiori, dove gli equipaggi hanno partecipato anche alla serata di gala e di premiazione nello splendido Hotel Royal.

La XII Rievocazione storica della Coppa Milano-Sanremo è stata vinta dall’equipaggio n.3 di Mario Passanante e Dario Moretti al volante di una Fiat 508 C del 1937. Oltre ad essere premiati i primi 10 equipaggi della classifica generale della regolarità storica, i primi 3 classificati per ciascun raggruppamento e i primi 3 classificati nelle prove di media, sono stati tanti altri i premi  messi a disposizione dagli sponsor.

Da sempre la gara si è contraddistinta per l’eleganza delle vetture presenti. Quest’anno il “Trofeo d’Eleganza” è stato assegnato all’equipaggio n.16 di Filippo Sole e Francesca Rettagliata sull’iconica Lancia Dilambda “Blue Shadow” del 1930Questa splendida vettura ha una storia avventurosa. Il primo proprietario fu un baronetto. Nel 1940 fu sequestrata al suo secondo proprietario. Venne ritrovata solo nel 1970 in un vecchio deposito di auto sequestrate in tempo di guerra. Dopo diversi lavori di restauro venne reimmatricolata in Gran Bretagna nel 1972. Arrivò in Italia agli inizi degli anni Ottanta. Filippo Sole ne diventò il proprietario nel 2018 e grazie alla sua passione per questo modello, ha eseguito anche in prima persona dei lavori per riportarla al suo splendore originario.

Tradizione, scoperta del territorio, coinvolgenti prove di gara. Una spettacolare edizione per collezionisti di auto d’epoca e tutti gli appassionati di motori, “un segnale forte di normalità e ripartenza per tutti” come affermato da Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano.

Testi di Antonietta Maio

Ti piace Wheelz?

Supportaci con un caffè!Supportaci con un caffè!